7 brevi lezioni di fisica - carlo rovelli -recensione

Parlare di fisica in modo semplice si può: Carlo Rovelli in "7 brevi lezioni di fisica" ci guida nell'affascinante viaggio dalla relatività ai buchi neri.

"7 brevi lezioni di fisica" di Carlo Rovelli è un saggio illuminante sui concetti fondamentali della fisica moderna. Uno splendido viaggio attraverso la relatività, lo spazio e il tempo, il calore, i buchi neri e l'Universo sotto la guida di una voce esperta capace di rendere affascinante anche l'argomento più ostico.

"Se non lo sai spiegare in maniera semplice, non l'hai capito abbastanza bene" diceva Einstein. Carlo Rovelli è invece in grado di rendere semplici e fruibili concetti complessi che la nostra mente fatica a concepire: esempi, confronti e un linguaggio privo di tecnicismi fanno di "7 brevi lezioni di fisica" un compendio di conoscenze che finalmente fa luce in una materia considerata inaccessibile dalla maggior parte dei lettori.

"Lo spazio si incurva là dove ci sia materia. È tutto. L'equazione sta in una mezza riga, non c'è altro. Una visione – lo spazio che si incurva – e un'equazione. Ma dentro quest'equazione c'è un universo rutilante. ... Una successione fantasmagorica di predizioni che sembrano i deliri di un pazzo e invece sono state tutte verificate dall'esperienza".

Non solo. Gli argomenti puramente tecnici sono alternati a eventi che hanno influito in maniera determinante nella storia della fisica (gli studi di Einstein, la famosa disputa tra Einstein e Bohr) al fine di facilitare la collocazione dei concetti in uno spazio-tempo a noi più congeniale: quello dell'uomo nella sua interezza.

"Si noti il meraviglioso "Mi sembra..." iniziale, che ricorda l'"Io penso..." con cui Darwin introduce nei suoi taccuini la grande idea che le specie evolvono o l'"esitazione" di cui parla Faraday quando nel suo libro introduce la rivoluzionaria idea di campo elettrico. Il genio esita".

"7 brevi lezioni di fisica" non è, però, un libro che fornisce risposte: il suo scopo è insidiare l'uomo con dubbi e domande perché, sulla scia della curiosità scopra la bellezza della conoscenza.

"Fino all'ultimo, la voglia di confrontarsi e capire di più. Fino all'ultimo, il dubbio".

Le spiegazioni sono molto "personali": Carlo Rovelli si rivolge al lettore con un linguaggio confidenziale attraverso il quale traspare un amore per la conoscenza che è tutt'altro che scontato nel mondo della scienza. Pochi sono infatti i divulgatori scientifici che riescono a condividere il proprio sapere con un linguaggio accessibile a tutti e un trasporto che affascina. Carlo Rovelli è tra essi: la passione per la ricerca scientifica che naviga tra le pagine di "7 brevi lezioni di fisica" contagia anche il lettore coinvolgendolo in una ricerca senza fine dall'infinitamente piccolo all'infinitamente grande. Lì dove permane una sola grande certezza:

"Qui, sul bordo di quello che sappiamo, a contatto con l'oceano di quanto non sappiamo, brillano il mistero del mondo, la bellezza del mondo e ci lasciano senza fiato".

A questo link puoi avere maggiori informazioni sul libro:

Voglia di leggere? Ti consiglio:

Nella mente degli altri – Rizzolatti, Vozza

Le carezze cambiano il DNA – Roberto Giacobbo

Gli altri libri che ho letto sono qui

Sinossi

Ci sono frontiere della conoscenza dove brucia il nostro desiderio di sapere: sono nelle profondità più minute del tessuto dello spazio, nelle origini del cosmo, nella natura del tempo, nella destinazione dei buchi neri. Qui, a contatto con l’oceano di quanto non sappiamo, bellezza e mistero ci lasciano senza fiato. Queste ‘lezioni’ delineano una rapida panoramica della rivoluzione avvenuta nella fisica del XX secolo e della ricerca in corso, discorrendo, con ammirevole trasparenza, della teoria della relatività generale di Einstein, della meccanica quantistica, dell’architettura del cosmo, delle particelle elementari, della gravità quantistica, della probabilità e del calore dei buchi neri, della natura del tempo e di altro ancora.

Autore

Carlo Rovelli è un fisico teorico e divulgatore scientifico italiano. È uno dei fondatori della gravità quantistica a loop.

Sognare a occhi aperti: il cervello smart

Sognare a occhi aperti: il cervello smart

Sognare a occhi aperti è una prerogativa di chi ha un cervello smart: chi lascia spesso vagare la mente possiede connessioni cerebrali più efficienti.

Il bacio: compromesso tra affinità e evoluzione

Il bacio: compromesso tra affinità e evoluzione

Il bacio: un atto di amore che nasconde lo zampino dell'evoluzione. Ecco come la scienza spiega gli obiettivi inconsci dell'affinità verso il partner.

Alzheimer: apprendimento e onde cerebrali

Alzheimer: apprendimento e onde cerebrali

Scoperta una relazione tra il tipo di apprendimento (esplicito o implicito) e le onde cerebrali emesse dal cervello: nuove applicazioni per l'Alzheimer.

Pensieri positivi quando la morte si avvicina

Pensieri positivi quando la morte si avvicina

Quali emozioni affollano la mente quando la morte si avvicina?Secondo un recente studio, i pensieri positivi sono più frequenti di quanto immaginiamo.

Inside out: il film d'animazione sul cervello

Inside out: il film d'animazione del cervello

Inside out, il film d’animazione che spiega ai bimbi le emozioni, la struttura del cervello, la memoria e i sogni. Divertente e istruttivo anche per i grandi!

A contatto con la natura: benessere per mente e corpo

A contatto con la natura: benessere per mente e corpo

Una sola semplice regola per migliorare il nostro benessere fisico e mentale: basta trascorrere due ore a settimana a contatto con la natura.

Un robot per studiare il sorriso dei neonati

diego san, il robot bambino

Il sorriso dei neonati non è una risposta automatica all’espressione degli adulti: la ricerca rivela che i neonati sorridono per un motivo ben preciso.

L'allattamento al seno aumenta la mielina nel cervello dei bambini

L'allattamento al seno aumenta la mielina nel cervello dei bambini

Allattamento al seno: il latte materno aumenta la produzione di mielina nel cervello dei neonati rendendo i neuroni più veloci ed efficienti.

I segnali dell'attrazione: atteggiamenti

I segnali dell'attrazione: atteggiamenti

Quando c'è di mezzo l'attrazione fisica ogni gesto, anche il più innocuo e apparente, può diventare strumento di seduzione. Ecco gli atteggiamenti più comuni.

Storie e vite di superdonne che hanno fatto la scienza - G. Greison

Storie e vite di superdonne che hanno fatto la scienza - Gabriella Greison

"Storie e vite di superdonne che hanno fatto la scienza" di Gabriella Greison: la forza di una passione che supera le barriere sociali e riscrive le regole.