Triangolo dell'amore: i tre segni delle relazioni durature

Dall'amore platonico al colpo di fulmine: secondo la teoria americana del triangolo dell'amore, tre sono gli elementi magici per relazioni felici e durature.

Amare significa aver cura della solitudine dell'altro senza mai pretendere di colmarla o di conoscerla (Christian Bobin)

Se Robert J. Sternberg fosse uno scrittore, probabilmente si esprimerebbe in questi termini per spiegare la natura delle relazioni affettive. Da psicologo, invece, ha analizzato i diversi aspetti che concorrono a mantenere una relazione stabile tirandone fuori una curiosa (neanche poi tanto) teoria.

La teoria del triangolo dell'amore di Sternberg sostiene che bastino tre elementi fondamentali per dar vita a un grande amore, uno di quelli che affrontano le tempeste e vivono a lungo. È fondamentale che siano presenti tutti e tre gli aspetti e soprattutto che nessuno prevarichi sull'altro: l'equilibrio è tutto. Ma vediamo quali sono e a quali relazioni danno vita.

[Leggi anche: l'amore parte dal cervello]

Passione, intimità e impegno: il triangolo dell'amore

Secondo il ricercatore un grande amore, inteso come relazione stabile, duratura e soprattutto felice, è caratterizzato da un equilibrio perfetto tra attrazione fisica, intimità (intesa come vicinanza mentale, supporto e condivisione) e impegno.

Una situazione idilliaca che non sempre trova riscontro nella realtà. È molto più frequente imbattersi in relazioni brevi fatte di passione travolgente o relazioni stabili in cui le emozioni sono spente.

L'amore vero è molto raro (anche per lo psicologo). Passione, intimità e impegno sono quasi sempre coinvolti in complicate situazioni di squilibrio che generano relazioni differenti a seconda che a prevalere sia l'uno o l'altro. Ecco i diversi tipi di amore individuati da Sternberg.

 

Amore – amicizia

Se il fattore dominante è l'intimità, allora si instaura una relazione confidenziale e profonda, basata su una perfetta intesa che però non suscita sentimenti forti. Non si ha quindi la possibilità che nasca un'alchimia speciale tra due persone.

Amore estivo

Tipica dell'amore a prima vista è la passione rapida e forte che brucia i corpi ma si affievolisce dopo poco tempo perché non sorretta da un'intesa più profonda.

Amore vuoto

Se due persone restano insieme solo per tener fede all'impegno preso dimenticando qualsiasi tipo di coinvolgimento fisico o emotivo, la relazione degenera in un sentimento freddo e razionale che spesso diventa una gabbia.

Amore romantico

Come tutte le avventure estive, anche l'amore romantico sembra dover durare per sempre e invece si risolve nel giro di una stagione. Questo perché la passione iniziale è sorretta dall'intimità che favorisce la condivisione di emozioni e vissuto personale ma manca la volontà di impegnarsi sul serio dando vita a una relazione duratura.

Amore fatuo

È il tipico amore da romanzo, quello che nasce spinto dalla passione e cresce rapidamente per la volontà di impegnarsi. In questo tipo di relazione manca l'intimità, un fattore che richiede più tempo per verificare che ci sia davvero quell'alchimia magica tra due persone. Senza intimità, manca la condivisione emotiva che è alla base di ogni rapporto sano e duraturo.

Amore platonico

Se manca la passione, anche il miglior rapporto si spegne. Intimità e impegno da soli non bastano. La vicinanza tra i corpi e i segnali dell'attrazione agiscono innescando reazioni chimiche che coinvolgono tutto l'organismo. Le sensazioni di benessere e attaccamento, tipiche dei legami stabili, sono regolate dall'azione dei neurotrasmettitori e degli ormoni che contribuiscono a rafforzare il legame.

[Leggi anche: testa o cuore – tu da che parte stai?]

Relazioni durature: una questione di autonomia

Contrariamente a quanto si possa immaginare, amore significa indipendenza.

Relazioni felici che durano nel tempo esistono, ma sono rare perché sempre più spesso si cerca nel partner la persona a cui appoggiarsi, a cui affidare preoccupazioni e problemi sperando che li risolva, l'unico essere sulla Terra in grado di completarci compensando le nostre mancanze. Sono questi i punti di partenza che rendono le relazioni insane e di conseguenza instabili.

[Leggi anche: gli opposti non si attraggono]

Quando due persone hanno raggiunto una completa autonomia individuale e hanno compreso qual è il loro posto nel mondo, allora sono pronte anche a stabilire un legame speciale con un'altra persona. Un legame che non è dipendenza, né possesso ma scambio profondo e arricchimento. Nessuno dei due ha bisogno dell'altro per vivere, ma entrambi sono consapevoli che la loro vita è migliore insieme.

Questo è un legame sano in cui passione, intimità e impegno sono perfettamente equilibrati e danno vita al triangolo dell'amore: non ci sono aspettative e ideali troppo alti che verranno inevitabilmente delusi, ma la consapevolezza dei limiti e delle ricchezze umane.

 

Solo quelle persone capaci di andare oltre l'attrazione fisica cercando l'affinità mentale con l'intenzione di non mollare alla prima difficoltà potranno conoscere l'amore vero.

[Leggi anche: due segreti (efficaci) per migliorare il rapporto di coppia]

(Caterina Stile)

 

Perché i bambini si ammalano meno di Covid-19?

Perché i bambini si ammalano meno di Covid-19?

Neuropilina 1: il recettore individuato dai ricercatori napoletani che potrebbe spiegare i motivi per cui i bambini si ammalano meno di Covid-19.

Anziani vs giovani: il cervello si riscatta

Anziani vs giovani: il cervello si riscatta

Nuove sfide in neuroscienze: la ricerca rivela che il cervello degli anziani può competere perfino con quello dei giovani nel campo delle sfide intellettive.

Elogio della lentezza - Lamberto Maffei

Elogio della lentezza, Lamberto Maffei

Nel libro "Elogio della lentezza" Lamberto Maffei evidenzia l'importanza di prendersi del tempo per valorizzare la propria vita e preservare il cervello.

Donne e attrazione: sfatiamo un mito

donne e attrazione: sfatiamo un mito

Le donne cercano intelligenza e affidabilità nel partner ma la scienza dimostra che sono solo parole: come per gli uomini, è l'attrazione fisica a guidarle.

Neuroni artificiali e biologici comunicano a distanza

Neuroni artificiali e biologici comunicano a distanza

Neuroni biologici e neuroni artificiali connessi a distanza di chilometri: lo studio visionario che pone le basi per la Neuro-elettronica via internet.

Perché dormire fa bene al cervello

Perché dormire fa bene al cervello

Cosa fa il cervello quando siamo impegnati a dormire: recenti ricerche sottolineano l’importanza del sonno per contrastare le malattie neurodegenerative.

La voce maschile: cosa dice di un uomo e perché attrae le donne

il potere della voce

La voce maschile rivela la condotta di un uomo: se modulata su toni bassi, indica che lui è più attraente ma poco affidabile. L’evoluzione ci spiega perché.

Emozioni contagiose: il legame biologico tra esseri umani

emozioni contagiose: il legame biologico tra esseri umani

Esiste la prova che le emozioni degli altri influenzano il nostro cervello: i neuroni specchio spiegano che l'empatia è la chiave per relazioni sociali felici.

Quanto pesa il cervello?

quanto pesa il cervello

Quanto pesa il cervello? Perché è l'organo più grasso? Quanto sangue attraversa il cervello? Numeri e curiosità sull'organo più complesso del corpo umano.

I segnali dell'attrazione: il contatto fisico

I segnali dell'attrazione: il contatto fisico

I segnali dell'attrazione passano attraverso il contatto fisico, spesso però sono talmente prudenti da lasciare dubbi. Ecco come conoscerli e interpretarli.

Varianti Covid-19 e vaccini: tutte le risposte

Varianti Covid-19 e vaccini: tutte le risposte

Nuove varianti del virus responsabile del Covid-19: le domande più comuni per comprendere come si diffondono e se i vaccini sono ancora efficaci.

Fisica e medicina, quale affinità? Intervista a Angela Coniglio, fisico medico

Fisica e medicina, quale affinità? Intervista a Angela Coniglio, fisico medico

La dott.ssa Coniglio, dirigente presso ASL Roma1, rivela la figura del fisico medico, un professionista che lavora dietro le quinte per la nostra salute